Cosa mi importa della guerra

sdz-03-upDa quanti anni sento parlare della guerra in Siria? Da due anni, da tre, da cinque? Da quando c’è la lista dei paesi canaglia, è sempre stata dentro, non ho capito bene il perché. Dopo l’Afghanistan e l’Iraq, dicevano, ci saranno l’Iran e la Siria. Ormai i telegiornali ci parlano quotidianamente di armi chimiche. Di stragi. Di crimini inenarrabili. Quasi a prepararci all’idea di una reazione dovuta. Ci vengono mostrate immagini di taniche che potrebbero contenere sostanze letali. O anche niente. Ma questa volta non ci casco. Non voglio fare il tifoso. Ci siamo abituati a dare la nostra opinione su ogni fatto di cronaca. Masdz-seeds02xi evasioni, delitti di provincia, partite di calcio. Tutti dobbiamo avere un opinione, una nostra verità pronta da essere esibita. Anche di fronte all’arrivo di una nuova maledetta guerra rischiamo di dividerci tra chi la rifiuta a ogni costo e chi la vede come un utile strumento. A me di tutto questo non importa, non importa più. Non importa del nome che le daremo. Non importa del nobile motivo che ci spiegheranno nitidamente, in mondovisione. Non importa di quanto, a conti fatti, mi convenga questa guerra. Non mi comporta di quanto, dopo questa guerra, sarò più sicuro. Mi importa solo che non si faccia. Che per una volta, si trovi un’altra via.
sdz-03-dn

Share Button

2 thoughts on “Cosa mi importa della guerra

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *